Crediti operatore sanitario.

Quanti crediti deve maturare un singolo operatore sanitario?
Descrizione
L'Agenas ha annunciato la conferma che nel corso del triennio 2011-2013 ogni operatore sanitario deve acquisire 150 crediti formativi secondo la seguente ripartizione: 50 crediti/anno (minimo 25 e massimo 75 per ogni anno) per un totale di 150 nel triennio 2011-2013. Per questo triennio possono essere considerati, nel calcolo dei 150 crediti, anche 60 crediti già acquisiti negli anni precedenti

In data 5 novembre 2009 è stato siglato l'Accordo Stato–Regioni concernente "Il nuovo sistema di formazione continua in medicina", nel quale viene stabilito quanto segue:

"La quantità di crediti ECM che ogni professionista della sanità deve acquisire per il periodo 2008-2010 è di 150 crediti ECM sulla base di 50 ( minimo 25, massimo 75) ogni anno. Per questo triennio possono essere considerati, nel calcolo dei 150 crediti, anche 60 crediti già acquisiti negli anni precedenti.”

In data 1º agosto 2007 è stato siglato l’accordo Stato–Regioni concernente il Riordino del sistema di Formazione continua in Medicina. Nell’accordo è riportato, tra l’altro, che ogni operatore sanitario deve acquisire 150 crediti formativi nel triennio 2008-2010 secondo la seguente ripartizione: 50 crediti/anno (minimo 30 e massimo 70 per anno) per un totale di 150 nel triennio 2008-2010. In particolare, dei 150 crediti formativi del triennio 2008-2010, almeno 90 dovranno essere "nuovi" crediti, mentre fino a 60 potranno derivare dal riconoscimento di crediti formativi acquisiti negli anni della sperimentazione a partire dall’anno 2004 fino all’anno 2007.

I crediti per il primo quinquennio sono stati fissati in un totale di 120, con un obbligo progressivo di crediti da 10 per il primo anno fino a 30 per il quinto anno (10-20-30-30-30) con un minimo annuale di almeno il 50% del debito formativo previsto per l'anno e con un massimo annuale del doppio del credito formativo previsto per l'anno. Alla luce di tale premessa, la Commissione Nazionale ha ritenuto opportuno prevedere una progressione nel numero di crediti acquisibili annualmente secondo il programma quinquennale così definito:

  • 2002: 10 crediti (con un minimo di 5 ed un massimo di 20)
  • 2003: 20 crediti (con un minimo di 10 ed un massimo di 40)
  • 2004: 30 crediti (con un minimo di 15 ed un massimo di 60)
  • 2005: 30 crediti (con un minimo di 15 ed un massimo di 60) *
  • 2006: 30 crediti (con un minimo di 15 ed un massimo di 60) **
  • 2007: 30 crediti (con un minimo di 15 ed un massimo di 60) **
  • *Per il 2005, con l'intesa Stato Regioni del 23 marzo 2005, i crediti sono stati portati da 40 a 30
  • ** Per il 2006, con l'Accordo ponte Stato - Regioni 16 marzo 2006, i crediti sono stati portati da 50 a 30
  • **Per il 2007, con l'Accordo Conferenza Stato Regioni del 14. dicembre 2006, i crediti sono stati definiti 30