Dettaglio Evento

da:sabato 19 ottobre 2019 a:sabato 19 ottobre 2019

Negli ultimi decenni si è assistito a una crescita esplosiva della scienza e della tecnologia medica. Spinto da rivoluzioni nella biologia molecolare, nella genetica e nella tecnologia computazionale, la ricerca medica ha sviluppato strumenti diagnostici e terapeutici che sarebbero stati considerati fantascienza appena una generazione fa. Ora abbiamo la capacità di diagnosticare e trattare condizioni che erano state considerate incurabili nel corso della storia umana. L’aspettativa di vita è aumentata costantemente nei paesi sviluppati. Tuttavia questi “guadagni” hanno avuto un costo finanziario e organizzativo significativo. I nuovi trattamenti possono essere proibitivi, costringendo i sistemi sanitari a fare scelte difficili in termini di cosa pagare e in quali casi. Le disparità nei risultati sanitari, in particolare nei paesi privi di sistemi sanitari single-payer, possono essere impressionanti. Fattori socioeconomici possono e troppo spesso determinano l’aspettativa di vita. L’ineguaglianza sanitaria, a sua volta, è una questione morale fondamentale per le società. Ottimizzare l’uso delle risorse nell’assistenza sanitaria è diventata una necessità assoluta anche nei paesi ricchi. Questo processo deve essere guidato da prove scientifiche, deve basarsi su una solida teoria economica, ma soprattutto non deve mai perdere di vista i principi etici della giustizia e dell’equità. Questo simposio affronta la scienza, l’economia e l’etica della allocazione delle risorse sanitarie. Il dibattito sulle risorse sanitarie è indissolubilmente legato alla lotta tra le due linee di pensiero concorrenti prevalenti nelle società moderna: una basata su una visione del mondo individualista, per la quale l’assistenza sanitaria non è un diritto, ma un privilegio e l’altra con una visione del mondo altruistica, secondo la quale l’assistenza sanitaria è un diritto umano. Nel suo libro del 1957 “Atlas Shrugged”, la filosofa Ayn Rand ha esposto il caso dell’individualismo. Nella sua visione del mondo, gli individui non sono responsabili per il benessere di qualcun altro e l’assistenza sanitaria deve essere semplicemente un’altra industria basata sul profitto. Nove anni dopo, Martin Luther King Jr. scrisse che “Di tutte le forme di disuguaglianza, l’ingiustizia nell’assistenza sanitaria è la più scioccante e disumana”. Queste due prospettive sono chiaramente e profondamente diverse e le società saranno chiamate a scegliere. La splendida statua dell’Atlante Farnese, esposta al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, è un simbolo, che esprime lo sforzo nel sostenere il peso del mondo, che diventa in sanità il peso della responsabilità posto sulle spalle di operatori sanitari, scienziati, etici e politici. Occorre cercare modalità organizzative e gestionali, che permettano di garantire qualità ed equità nell’assistenza sanitaria, cercando di includere la maggior quota possibile di persone. E non dimentichiamo che la prima grande opera da attuare è diffondere la prevenzione primaria e secondaria, quale fonte di incremento di risorse per sostenere la sopravvivenza dei sistemi sanitari. Le iscrizioni on-line a questo convegno sono aperte anche ai seguenti professionisti: BIOLOGI, FARMACISTI fino ad un massimo di 20 per ciascuna professioni

4,9

crediti

ECM

stato:

Erogato e Attestati Inviati

dura ore:

7
Segreteria
Top Congress & Incentive Travel s.r.l.
Indirizzo:Via Settimio Mobilio, 174 – 84127 Salerno
Tel:089255179
Fax:-
Mail: congressi@topcongress.it
Web:www.topcongress.it
Si terrà presso
Sede:
Centro Congressi Grand Hotel Salerno
Indirizzo:
Via Lungomare Tafuri, 1 - 84127 SALERNO (SA) Salerno



Sessioni in cui il corso è suddiviso

Sessioni Obbligatorie

International Symposium "The Burden of Choice: the science, ethics and economics of resource allocation in health care”

NOTA: ai fini dell'ottenimento dei crediti formativi previsti, sussiste l'obbligatorietà di frequenza a tutte le SESSIONI.



Relatori

Responsabili Scientifici

CognomeNomeQualifica
D'AngeloGiovanniPresidente Ordine dei Medici di Salerno

Relatori e Moderatori