Sentenza dal Tar Lazio - il corsista di medicina generale può partecipare al test per le scuole di specialità

accolto il ricorso patrocinato dallo studio legale Leone-Fell & C contro l'articolo 4 comma 1 del decreto 1177 DEL 24 LUGLIO SCORS
Descrizione

LA NORMA CHE IMPEDIVA AI MEDICI DEL CORSO DI FORMAZIONE IN MEDICINA GENERALE DI PARTECIPARE AL TEST DI SPECIALITÀ SENZA PRIMA RINUNCIARE ALLA BORSA, PRESENTE NEL DECRETO 1177 DEL 24 LUGLIO SCORSO È STATA BOCCIATA DAL TAR LAZIO PERCHÉ “ LESIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO

Avrebbe impedito la partecipazione al concorso a migliaia di giovani medici, finendo per acuire la grave carenza di medici specializzati, specie in ragione del perdurare dello stato di emergenza sanitaria nel nostro Paese, creando l'ennesimo imbuto formativo

I medici attualmente nel triennio di medicina generale potranno partecipare a settembre alle prove d'ingresso alla specialità.

L'ordinanza ha accolto il ricorso patrocinato dallo studio legale Leone-Fell & C contro l'articolo 4 comma 1 del decreto e lo ha sospeso, accogliendo le istanze dei ricorrenti affinché rispetto al dettato della norma si procedesse a concedere misure cautelari "ante causam" così da consentire loro di presentare la domanda di partecipazione alla prova del 20 settembre di quest'anno senza dover prima rinunciare alla frequenza Corso di Formazione specifica in Medicina Generale.

 

https://www.ordinemedicisalerno.it/web/