Dettaglio Evento

il:giovedì 29 ottobre 2015

Il rapporto con l’ambiente è una delle condizioni fondamentali dello stato di salute della popolazione umana per cui la tutela dell’ambiente ha la massima importanza per la qualità della nostra vita! Dalla città inquinata alla foresta incontaminata, la relazione tra l’individuo e diversi fattori ambientali può risultare significativa sia  in  stato di benessere  che di  malattia. I dati epidemiologici cominciano ad evidenziare l’incidenza dell’inquinamento quale significativo fattore di rischio anche per l’insorgenza di tumori. Comprendere quali sono gli elementi da tenere in considerazione, da un punto di vista epidemiologico, per valutare l’impatto di diversi fattori sullo stato di salute è un compito molto complesso, ma che noi intendiamo approfondire con questo corso di aggiornamento. L’ambiente può influire direttamente o indirettamente sulla salute, può favorire la circolazione di agenti patogeni e altri fattori biologici, come ad esempio i pollini ed altri allergeni, che colpiscono, quando presenti, la popolazione suscettibile. Può però anche agire per mezzo di fattori non biologici, come la presenza di contaminanti chimici e fisici: in questo caso, è più difficile determinare una relazione causa- effetto e gli studi epidemiologici cercano di descrivere e quantificare i danni da esposizione, sia acuta che cronica, a diverse sostanze. In generale, la prevenzione delle malattie di origine ambientale richiede uno sforzo complesso di azione sia sui comportamenti e gli stili di vita, che sulle norme e le misure istituzionali che consentono di garantire la sicurezza della popolazione esposta ai rischi ambientali. L’inquinamento atmosferico è responsabile ogni anno in Italia di circa 30 mila decessi solo per il particolato fine, pari al 7% delle morti totali! (Progetto  VIIAS: Valutazione Integrata dell’Impatto dell’Inquinamento Atmosferico sull’ambiente e sulla salute presentato il 4 giugno 2015 al Ministero della salute) Intendiamo richiamare l’attenzione sulla necessità del mantenimento dell’equilibrio ambiente/salute tramite l’incrocio tra dati ambientali, territoriali ed urbanistici, epidemiologici, della mortalità così come di altri indicatori sanitari, demografici, culturali e sociali perché solo in questo approfondimento si potrebbe  tracciare una nuova politica sanitaria utile a regolarizzare le leggi ed ad attivare prevenzione primaria a tutela dell’ambiente per  migliorare la salute della popolazione o almeno  per  limitare i danni derivanti da specifiche componenti ambientali!

7,0

crediti

ECM

stato:

Erogato e Attestati Inviati

dura ore:

7
Segreteria
CIPPUS
Indirizzo:Via P. Vivenzio, 7 - 80035 Nola (NA)
Tel:0818231562
Fax:-
Mail: sedecampania@fondazioneanthea.it
Web:www.fondazioneanthea.it
Si terrà presso
Sede:
SALA CONFERENZE ORDINE DEI MEDICI DI SALERNO
Indirizzo:
VIA SS MARTIRI SALERNITANI, 31 SALERNO (SA) SALERNO



Sessioni in cui il corso è suddiviso

Sessioni Obbligatorie

AMBIENTE, RISCHI E SALUTE

da giovedì 29 ottobre 2015 alle 08:30 a giovedì 29 ottobre 2015 alle 16:30

NOTA: ai fini dell'ottenimento dei crediti formativi previsti, sussiste l'obbligatorietà di frequenza a tutte le SESSIONI.



Relatori

Responsabili Scientifici

CognomeNomeQualifica
PlaitanoGiuseppinaDirigente medico I livello - Responsabile SS Day Hospital di Medicina interna
RAVERABRUNOPresisdente Emerito Ordine medici salerno

Relatori e Moderatori

CognomeNomeQualifica
BarbatoNatalinoDIRETTORE RESPONSABILE DELLA UNITA ’OPERATIVA COMPLESSA DI PNEUMOLOGIA DEL P.O. G. DA PROCIDA DI SALERNO
fuscomariomedico
INFANTEmario-
lombardielenaMEDICO
MarfellaAntonioSenior Project Manager at Alcatel Lucent Italia
ripolicristinamedico
SavastanoClementinaOncologa